+39 080.455.15.38

 Via F.lli Cervi, 6 - 70010 Capurso (BA)

Menu

Eventi

Convegno "Costruire sostenibile in Puglia": presentati nel corso del convegno progetti, prodotti e servizi innovativi di aziende del Distretto pugliese dell'edilizia sostenibile per la tutela dell'ambiente e il risparmio energetico Bari – Sala Convegni C

Richiesti un maggiore impegno ai Comuni nell’attuare la legge regionale sull’Abitare sostenibile e un osservatorio istituzionale per il monitoraggio dei consumi energetici e idrici degli immobili ecosostenibili

Un maggiore impegno ai Comuni pugliesi per far decollare la legge regionale sull’Abitare sostenibile attraverso l’emanazione dei regolamenti edilizi e un osservatorio istituzionale per monitorare i consumi energetici e idrici negli immobili ecosostenibili di nuova costruzione. Sono queste le principali richieste emerse durante il convegno “Costruire sostenibile in Puglia: opportunità per le imprese, benefici per l’ambiente, vantaggi per i cittadini”, tenutosi questa mattina in Confindustria Bari e BAT.
L’incontro, anteprima del Festival dell’Architettura “PugliArch|2012 Slow Architecture”, è stato promosso da Distretto pugliese dell’Edilizia Sostenibile (DES), Istituto Pugliese per il Consumo (IPC) e Legambiente Puglia, col patrocinio dell’Assessorato alla Qualità del territorio della Regione Puglia, di Ance Bari e BAT, Ance Puglia e degli ordini degli ingegneri e degli architetti della provincia di Bari.
Nel corso del convegno sono intervenute alcune aziende del Distretto che hanno presentato servizi e prodotti innovativi in termini di rispetto dell’ambiente: la DFV di Surano (LE) ha presentato dei sistemi per la realizzazione di serramenti isolanti in alluminio a taglio termico e in alluminio-legno; il Gruppo Stolfa Edilizia di Capurso (BA) ha illustrato le caratteristiche di alcuni edifici di classe energetica A+, realizzati a Capurso in grado di ridurre il consumo energetico mediamente dell’80%; la Master di Conversano (BA) ha presentato MasterLab, centro di ricerca e progettazione, che supporta progettisti e aziende edili nella scelta delle configurazioni dei serramenti più performanti in termini di permeabilità all'aria, tenuta all'acqua, resistenza al carico del vento, risparmio energetico e sostenibilità dei materiali. Lo Studio Interplan – Servizi di Ingegneria di Francavilla Fontana (BR) ha illustrato i suoi principali progetti di edilizia sostenibile, tra cui alcuni alloggi di edilizia residenziale pubblica e il recupero di spazi pubblici nel brindisino mentre la Vibrotek di Faggiano (TA) ha presentato, nell’ambito del “Programma ECOPOLIS – Vivere città ecosostenibili”, il sistema di eco-pavimentazioni creato per ridurre l’impatto sul sistema ecologico degli spazi urbani.
«La crescente attenzione alla tutela della salute e dell’ambiente – ha spiegato Michele Laforgia, vice presidente del distretto pugliese dell’edilizia sostenibile – unitamente alle necessità di risparmio energetico, ha portato negli ultimi anni allo sviluppo dell’edilizia sostenibile, una logica costruttiva che predilige peraltro l’utilizzo di materiali che hanno un impatto minimo sull’ambiente. La Regione Puglia con l’assessore Barbanente ha varato nel giugno 2008 un’ottima legge sull’Abitare sostenibile che, però, non sta conseguendo i risultati sperati in termini di realizzazioni concrete, perché in molti casi i Comuni non hanno dato seguito alla legge con delibere attuative per recepire gli incentivi previsti».
«Il DES - ha aggiunto Nicola Di Donna, segretario del distretto pugliese dell’edilizia sostenibile – nei primi due anni di attività, ha diffuso un nuovo modo di costruire sostenibile, creando sinergie con l’ANCI regionale e la Regione Puglia al fine di assistere i comuni del territorio nello sviluppo di progetti in grado di intercettare risorse comunitarie destinate a interventi per l’efficientamento energetico da realizzarsi negli edifici pubblici dei 248 comuni aderenti all’associazione».
«Proponiamo – ha aggiunto Francesco Diciollo, presidente dell’IPC – la creazione di un osservatorio che coinvolga la Regione Puglia e le organizzazioni regionali di Istituto per il Consumo, Ance, Anci, Legambiente e Confedilizia e che, grazie alla collaborazione degli associati alle nostre 15 associazioni di consumatori, monitori i consumi energetici e idrici degli immobili ecosostenibili. Si potrebbero così fornire dati obiettivi ai cittadini interessati all’acquisto valorizzando l’attività di quelle imprese di costruzioni impegnate in questo genere di edilizia ». «La sostenibilità ambientale e la riduzione dei consumi energetici - hanno concluso Edoardo Zanchini e Francesco Tarantini, rispettivamente vicepresidente di Legambiente e presidente Legambiente Puglia - sono la sfida che la Puglia ha di fronte per ripensare il proprio patrimonio edilizio. E' una strada obbligata per rilanciare il settore edilizio facendolo uscire dalla crisi e, al contempo, aiutare le famiglie a ridurre la spesa in bolletta, migliorando la vivibilità degli edifici. Per riuscirci occorre definire una prospettiva chiara di regole, incentivi e controlli.

EIRE 2012”, a Milano l’edilizia sostenibile made in Puglia Milano 5-7 giugno 2012

La Regione Puglia, Servizio Internazionalizzazione, con il supporto operativo dello Sprint (lo Sportello regionale per l’Internazionalizzazione delle Imprese) e la collaborazione del Distretto produttivo dell’Edilizia sostenibile, accompagna 10 imprese pugliesi all’ “Eire”, Expo Italia Real Estate, in programma a Milano dal 5 al 7 giugno, il più importante evento fieristico in Italia per il mercato dei beni immobili.
Qui, infatti, avranno l’opportunità di incontrare investitori, società di costruzioni, architetti, consulenti ed Enti territoriali. L’anno scorso gli operatori professionali di settore erano più di 14mila e provenivano da almeno 50 paesi.
Oltre al Distretto dell’Edilizia sostenibile, partecipano ad “Eire” l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) Bari e Bat; L’edizione attuale presenta la novità di sviluppare temi quali il commercio nei centri storici, i porti turistici, i parchi logistici, le energie rinnovabili, l’impiantistica sportiva e tanto altro, oltre alle tradizionali tematiche legate al mercato immobiliare. In questo scenario la Regione Puglia presenterà le sue imprese come partner specializzati, affidabili e competitivi.

Un obiettivo, questo, che la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone ha voluto sottolineare.
“Eire è un evento di rilevanza mondiale per il mercato immobiliare, dove nascono nuove relazioni commerciali e si possono concludere importanti contratti – ha dichiarato l’assessore – qui vogliamo portare il made in Puglia dell’edilizia e trasferire la nostra visione di sostenibilità. Siamo convinti che il mercato sarà ricettivo e accoglierà con favore le tante novità che il Distretto e le imprese sapranno proporre”.

Per promuovere meglio le aziende e le politiche regionali di settore sono stati organizzati due workshop ai quali parteciperà l’assessore alla Qualità del Territorio Angela Barbanente.
“Siamo orgogliosi di presentare a una grande manifestazione internazionale una regione impegnata nella rigenerazione delle proprie città e reti di piccoli centri con un approccio innovativo orientato alla sostenibilità ambientale, incentrato sulla partecipazione degli abitanti e sulla cooperazione fra operatori pubblici e privati, volto alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale – ha sottolineato la Barbanente – e siamo orgogliosi di mostrare una Puglia che punta alla qualità edilizia e alla sostenibilità dell’abitare con il distretto produttivo dell’edilizia sostenibile, istituito con l’obiettivo di coinvolgere attori pubblici e privati nella diffusione di un nuovo modo di costruire finalizzato a realizzare prodotti edilizi più evoluti ed ecocompatibili”.

ll workshop dal titolo “L’ESPERIENZA DEL DISTRETTO DELL’EDILIZIA SOSTENIBILE IN PUGLIA” in programma il 06 giugno 2012, ha rappresentato il punto d’incontro tra imprese, amministrazioni regionali e operatori nel settore della sostenibilità per esprimere e fornire un quadro aggiornato dei successi ma anche delle problematiche connesse alla realizzazione di opere eco-sostenibili.

L’evento ha avuto una attenta partecipazione poiché ha offerto l’occasione per poter conoscere più da vicino l’orientamento degli imprenditori e degli esponenti politici territoriali di fronte a questa innovazione ecologica che sta già stravolgendo sia il modo di costruire sia il modo di “pensare le città” in chiave sempre più verde.

Relatori del convegno:

ing. Salvatore Matarrese Presidente DES Puglia
L'edilizia sostenibile in Puglia

geom. Antonio Stolfa Amministratore Gruppo Stolfa Edilizia
L’esperienza degli imprenditori

dott. Dino Tabasso Direttore ESCo Prog. In. Srl
Politiche di Efficientamento Energetico per gli Enti Locali - Sportello di Consulenza ed Assistenza Tecnica

Ing. Orazio Manni Vice Presidente DES Puglia
I rifiuti solidi urbani: una opportunità concreta per l’edilizia sostenibile

Prof. Arch. Angela Barbanente Assessore Regione Puglia all’Assetto del Territorio
Conclusioni

In occasione di Klimahouse Puglia, Anit ha promosso il convegno “La cura del dettaglio”, in programma sabato 31 marzo 2012 a Bari presso La Cittadella della Scienza Bari 31 marzo 2012

Risparmio energetico e comfort acustico sono oggi gli obiettivi fondamentali per i nostri edifici. Quali siano i livelli minimi di efficienza e comfort solo la legislazione può e deve definirli, ma come raggiungere tali prestazioni siamo noi a deciderlo, scegliendo le tecnologie costruttive più adeguate per i nostri interventi e, soprattutto, posandole in opera in modo corretto. Quest’ultimo aspetto in particolare si è distinto come il più critico per ottenere prestazioni coerenti al progetto depositato.
La cura del dettaglio, sia in fase progettuale che esecutiva, diventa il punto focale su cui si basa il risultato finale. Piccoli errori possono creare ponti termici e acustici che vanificano l’efficacia dei materiali e dei sistemi costruttivi adottati, in particolare per gli edifici ad elevati standard prestazionali quali la Classe termica A e la Classe acustica I. Durante il convegno sono stati presentati i limiti da rispettare, le procedure di verifica, le soluzioni tecnologiche da adottare e la strumentazione per individuare ponti termici e acustici. Sono stati altresì proposte indicazioni per la correzione di tali problematiche e la corretta esecuzione dei nodi strutturali.

Relatori del convegno:

Arch. Daniela Petrone Vice Presidente ANIT:
L’importanza del progetto esecutivo per l’efficienza energetica. Ponti termici: valutazioni analitiche, aspetti progettuali e problematiche

Ing. Antonio Di Giulio COGEM S.P.A Costruzioni Generali Mediterranee
Edilizia sostenibile, opportunità professionali ed economiche

Geom. Antonio Stolfa Amministratore Unico Gruppo Stolfa Edilizia<
Il ruolo di un’impresa nel fare edilizia sostenibile

Vendola incontra delegazione del Guangdong, "con la Cina relazioni strategiche" Bari 24 marzo 2011

“Si tratta di relazioni che per la Cina, per l’Italia, per il Guangdong e per la Puglia hanno un carattere sempre più strategico. Abbiamo problemi analoghi da affrontare, drammi analoghi da fronteggiare, opportunità e chance analoghe da sfruttare. Nella collaborazione e nella cooperazione ognuno può fare meglio la propria parte”.
Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola a margine dell’incontro con la delegazione della Provincia del Guangdong.

“Abbiamo avuto il piacere - ha proseguito Vendola - di ricevere un’importante delegazione del Guangdong, la provincia più industrializzata e più ricca della Cina. Siamo impegnati in un lavoro di cooperazione che ci porterà a breve a firmare un importante protocollo d’intesa”.
“Giacché a giugno – ha continuato Vendola – è prevista una visita in Italia da parte del Segretario Generale del Partito Comunista del Guangdong Wang Yang, una delle figure di spicco della Cina attuale, noi abbiamo chiesto di poter ricevere qui in Puglia la delegazione e in quell’occasione sottoscrivere un Protocollo d’Intesa e Collaborazione tra la Regione Puglia e la Provincia del Guangdong”.
Ricordiamo che la Regione Puglia ha sottoscritto una Dichiarazione d’Intenti con la Provincia del Guangdong il 30 giugno scorso, finalizzata all’avvio di un vero e proprio rapporto di partenariato e collaborazione tra i due territori, soprattutto nel campo della Green Economy.
La delegazione che ha incontrato oggi il Presidente Vendola era composta da SU Caifang, Vice Direttore Generale del Dipartimento degli Affari Esteri di Guangdong, CANG Fei, Direttore del Dipartimento degli Affari Esteri di Guangdong, NI Jianfeng, Funzionario del Dipartimento degli Affari Esteri di Guangdong e da CHEN Shuyao, Funzionario del Dipartimento degli Affari Esteri di Guangdong.
Dopo l’incontro con Vendola la delegazione cinese ha partecipato ad un breve workshop presso la Fiera del Levante per la presentazione del Progetto di partenariato Italia-Cina nel campo delle energie rinnovabili e della protezione ambientale, “REgional NEW Energy & EnvironmentAL Links – RENEWAL” (a cura dell’ARTI - Agenzia regionale per la Tecnologia e l’Innovazione) e per la presentazione del settore della Green Economy in Puglia (con approfondimento delle opportunità di partenariato/investimento con la partecipazione dei Distretti produttivi dell’Ambiente, dell’energia rinnovabile e dell’edilizia sostenibile, che rappresentano imprese, università e centri di ricerca). All’evento il Gruppo Stolfa Edilizia, azienda aderente al distretto dell’edilizia sostenibile Puglia, ha presentato una realtà di edificio sostenibile.

PRESENTATO ALLA FIERA ECOBUILD DI LONDRA IL DISTRETTO PUGLIESE DELL'EDILIZIA SOSTENIBILE Londra 1-3 marzo 2011

Il presidente Salvatore Matarrese: «Importante la presenza del distretto alla principale fiera nel settore delle costruzioni ecosostenibili per avviare relazioni a livello internazionale»

E' stato presentato ieri il Distretto pugliese dell'edilizia sostenibile al mercato britannico e internazionale nella giornata finale di Ecobuild, il più grande evento dedicato al design, alle tecniche e ai materiali per le costruzioni ecosostenibili che si è tenuto a Londra in questi giorni. Il Distretto produttivo dell'edilizia sostenibile (DES), in collaborazione con la Regione Puglia e con il supporto operativo dello Sprint Puglia, ha partecipato all'evento nell'area espositiva regionale 'Spazio Puglia' nella quale 10 aziende del distretto hanno potuto presentare agli operatori internazionali presenti materiali e tecnologie volti a migliorare il benessere abitativo ottimizzando l'utilizzo delle risorse ambientali. «E' importante essere qui a Ecobuild ' ha spiegato Salvatore Matarrese, presidente del distretto pugliese dell'edilizia sostenibile ' per presentare a livello internazionale sia le attività del distretto che alcune delle eccellenze produttive del settore della nostra regione.
L'auspicio è che si possano avviare relazioni commerciali a livello internazionale e, in particolare, con il mercato britannico, uno dei più interessanti grazie anche a una serie di recenti provvedimenti normativi volti all'incentivazione del settore edile, con particolare attenzione al tema dell'efficienza energetica nelle costruzioni».
Oltre all'area espositiva, finalizzata a presentare tutte le novità in termini di prodotti, tecniche, progetti e soluzioni d'avanguardia nel mondo dell'architettura sostenibile, Ecobuild ha previsto un calendario di conferenze, seminari, dibattiti e dimostrazioni con la partecipazione di oltre 500 esperti e professionisti internazionali di settore. Tra questi, nel corso del seminario odierno 'The development of the Eco-Sustainable construction in Puglia: energetic efficiency and reduction of enviromental impact', Salvatore Matarrese, presidente del Distretto dell'edilizia sostenibile, ha presentato obiettivi e finalità del distretto.
Sono intervenuti, per il distretto, anche il vice presidente Orazio Manni che ha presentato alcuni progetti innovativi per prodotti ecosostenibili in edilizia, Stefano Carosio, project manager della D'Appolonia Spa, che ha evidenziato il ruolo della partnership pubblico-privata 'energy efficency in building' nel settimo programma quadro ricerca CE e il commissario tecnico di ITACA Giuseppe Piccoli, che ha argomentato sul protocollo ITACA, strumento per la valutazione energetica e ambientale degli edifici.

×

Log in